Scusa non mi era mai successo

Tempo di Lettura: 3 minuti

Dispetto #8 – Fare cilecca

L’incubo nascosto di ogni uomo è sicuramente quello di ritrovarsi con le mani nei capelli a bordo letto e dire: “Scusa non mi era mai successo”.
Un incubo che probabilmente tutti hanno vissuto, ma che nessuno ha mai raccontato. Il piccolo segreto di pulcinella nascosto in fondo al cuore di ogni uomo. D’altronde si sa, il cuore di un uomo è un profondo oceano di segreti, no?

scusa non mi era mai successo
Lo sguardo impaurito e poi: “scusa, non mi era mai successo”

Negli anni ho sentiti a centinaia di uomini vantarsi delle loro prestazioni. Al bar, a tavola, negli spogliatoi, sempre lo stesso ritornello: nessun uomo al mondo ha mai deluso sessualmente una donna. Tutti dei Bobo Vieri a fare il bomber advisor.
Forse le hanno tradite, trattate come una pezza per lavare i pavimenti, promesso amore eterno finito prima ancora del tempo di latenza post orgasmico, ma a letto loro e il loro pene sono sempre stati impeccabili.

Quando sento questi discorsi da maschio alpha in cerca di sicurezze rido molto. Basterebbe un calcolo statistico per far capire come aver fatto cilecca almeno una volta nella vita sia una cosa certa.
In una vita sessuale di circa 50 anni, con una media di 2 volte a settimana, ci sono circa 5000 amplessi – qualcuno di più, qualcuno di meno. Esiste una sola cosa che ripetuta per 5000 volte risulti esattamente, perfettamente sempre uguale e con uno standard altissimo?

Conscio di questo calcolo anche io ho preso le mie contro misure. Restare sul letto a ripetere ossessivamente “Scusa non è mai successo” o “Guarda deve essere lo stress” o altre menzogne del genere non mi va. Per tutto c’è una soluzione e la soluzione ormai la conosce Google. Così ho googlato “Cosa fare quando fa cilecca“.

Tutti i risultati usciti erano forum femminili che discutevano di come trattare noi poveri cuccioli in preda alla gestione del nostro ego. Nessuno che dica ad uomo come comportarsi. Per questo ho fatto ricorso ad un grande insegnamento derivante dall’Improvvisazione teatrale, non esistono problemi solo possibilità, ricavando un piccolo vademecum personale su come reagire a questa situazione.

Come? Per cominciare partiamo da un presupposto: il pene è utilizzabile solo nel caso in cui il sangue ne riempia i corpi cavernosi, tutto il resto del corpo è pronto all’uso senza troppa preparazione.

Un altro punto da tenere a mente è che anche ad una donna piace ricevere i preliminari e possono esistere serate dove lei ha un orgasmo e tu no.
Immergiti nelle lenzuola, ricordarti di avere cinque dita su due mani da usare, accarezzala, sfiorala, stringila, scoprila. C’è un intero corpo di cui forse conosci solo la metà.
Guardala negli occhi, senti il suo profumo e soprattutto meravigliati di come la tua lingua possa essere utilizzata non solo per gustare la parmigiana “chemammafameglio”, ma anche per dare piacere.

Fare cilecca può essere un’occasione importante anche per un’esperienza nuova, ascoltarla. Ti conviene, è l’unico modo per essere certo di fare tutto ciò che le piace e che non ti chieda “Facciamolo”.
Potresti anche scoprire che il sesso senza ascolto è come la pizza nel forno elettrico, buona ma senz’anima. 
Ascolta non solo quello che ti dice a voce, ma soprattutto il suo body language. Senti dove e come le piace essere toccata in quel momento, quando sussulta se le  dai un bacio, dille quello che vuole sentirsi dire (spoiler: “Sei la mia pu**ana” non è tra le prime 10.000 cose), dedicati anima e corpo al suo orgasmo, perché non c’è altro motivo per cui voi siate lì

Altra cosa, per l’orgasmo di lei potrebbero volerci pochi secondi o tanti minuti. 
Se la tua ex veniva mentre era ancora in bagno prima di mettersi a letto, non è detto che anche stavolta andrà così. Anche nei video che ci hanno formato ci sono spesso dei tagli per non renderli troppo lunghi.
Il primo “ummh” non è un orgasmo, dalle il suo tempo e sii delicato o passionale a seconda di quello che ti chiede, accompagnala sino a quando non sarà venuta per davvero.

Hai visto? In poche semplici mosse puoi evitare di vivere l’incubo a bordo letto con un calzino in mano a dire “Scusa non mi era mai successo” mentre lei ti accarezza la schiena fingendo comprensione e pensando che quell’altro match su Tinder non l’avrebbe delusa.

Soprattutto se dovesse succederti, magari più di una volta nel giro di poco tempo, vai a fare un controllo. Controllare i testicoli, la prostata e tutto il resto non è assolutamente qualcosa di cui avere paura. Dietro un mancata erezione possono esserci anche altri problemi che non minano assolutamente la tua mascolinità.

ps: sai che quello che ho detto lo puoi fare anche senza aver fatto cilecca, vero?

Seguimi su Intagram @isolitidispetti

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: